Parma 8

 

 

 

parma8@masci-er.it

assistente_pr8@masci-er.it

 

 

 

 

Nicolò TARASCONI

 

 

 

 

Carta di Comunità del Parma 8

La Carta della Comunità è ancora in elaborazione ed è
in attesa di essere pubblicata.

La Carta di Comunità

Accettare di porsi in sintonia con gli altri.

Fissare dei punti di riferimento comuni

Rischiare di compromettersi per ciò che l’adesione all’impegno

Stabilire indicazioni con le quali confrontarsi.

Traccia di progressione della persona e della comunità, r

Accogliere i particolari ritmi di ognuno

Fissa periodicamente le riflessioni

Diario di crescita della comunità,

Regola i programmi, gli impegni e la capacità di essere presenza concreta.

Ideali fissati,

Comunità di diversi,

...

Commemorazione di,Gianpaolo MORA, classe 1928, nome di caccia Daino

Parecchi anni sono passati dall'inizio dello scoutismo clandestino.
GIANPAOLO MORA, classe 1928, nome di caccia Daino, entra nello scautismo a Parma nel 1941 invitato dal Cappellano della parrocchia di San Sepolcro Don Ennio Bonati (1915 – 1950), amico fraterno di mons. Andrea Ghetti (Baden).
Il 15 agosto 1941 durante il campo estivo in Val Codera pronuncia la sua Promessa Scout ed entra a far parte delle Aquile Randagie a pieno titolo.
..Essere Aquila Randagia fu una scelta che richiese coraggio ed espose a rischi. La fedeltà delle Aquile Randagie allo Scoutismo di B.P. fu la...