Terremoto Centro talia

                                                                                                                  

Carissimi,                                                                                                                                                                   Roma 05.03.2017

desideriamo ringraziarvi per la condivisione dell’iniziativa inerente alla raccolta fondi denominata “Aiuti Terremoto Centro Italia”, promossa dal MASCI congiuntamente ad Eccomi Onlus.

 

Inizialmente il desiderio era quello di poter contribuire anche in tempi relativamente brevi, alla ricostruzione di qualche struttura che fosse nelle nostre “possibilità progettuali”, ma la dimensione del fenomeno e le persistenti calamità, impongono ancor oggi ad interventi che gravitano attorno alla sfera dell’emergenza.

 

Il terremoto, al quale si è aggiunto la gravante del maltempo, ha distrutto case, chiese, opifici; ha distrutto il tessuto urbano e culturale di intere comunità cittadine più o meno grandi. Ha provocato morti e profondamente compromesso l’economia locale.

 

Ma non è stato solo compromesso il tessuto urbanistico ed economico locale, ma bensì è stato devastato anche il tessuto sociale, quel tessuto che è fatto di relazioni, di affetti, di usi e tradizioni, di punti di riferimento intorno ai quali le persone diventano comunità.

 

Il MASCI ed ECCOMI con il coinvolgimento dei segretari regionali delle quattro regioni coinvolte in questi tragici eventi, hanno deliberato al Consiglio Nazionale svoltosi a Roma il 03-05 Febbraio 2017 d’intervenire, con le risorse fino ad oggi raccolte, che ammontano ad Euro 40.218, in entrambe gli ambiti e precisamente:

 

  1. 1.   aiutare le popolazioni a ricostruire quel tessuto sociale indispensabile per poter, in qualche misura, arginare le ferite che il terremoto ha aperto, pur nella consapevolezza delle nostre capacità.
  2. 2.   poter contribuire autonomamente e/o in compartecipazione alla realizzazione di progetti rivolti alla ricostruzione materiale di opere destinate alle comunità.

 

Ecco che il progetto deliberato, si articola in tre azioni tutte finalizzate agli scopi sopra riportati e precisamente:

1)   STRUTTURA POLIVALENTE A VENAGRANDE PER RIFUGIO IN CASO DI CALAMITA’ E CENTRO DI AGGREGAZIONE PER I GIOVANI.

Il progetto consiste nel finanziare la costruzione di una struttura in legno (prefabbricata) che, dopo la messa in sicurezza della Chiesa (ora inutilizzabile), diventerà centro parrocchiale per i giovani. Con la possibilità in caso di calamità di accogliere 24 posti letto, e di essere riutilizzata. L’intero progetto comporta una spesa di 27 mila euro. Attualmente abbiamo una disponibilità accertata e deliberata di 20 mila euro (VEDI ALL. PROG. 1)., ma confidiamo nella capacità di rilanciare l’iniziativa di raccolta fondi per giungere all’intera copertura della spesa.

 

2)   COM-PARTECIPAZIONE AL PALAZZETTO DELLO SPORT DI CASCIA

Aiutare i giovani sportivi (e non) di Cascia a ritrovare nel palazzetto dello sport locale, il loro punto di aggregazione per attività sportive, ricreative e culturali. L’Amministrazione Comunale di Cascia ha chiesto un aiuto finanziario per la messa in sicurezza del palazzetto dello sport, che è sempre stato un importante punto di riferimento della gioventù di Cascia. I contatti sono tenuti con il vice-sindaco della città. Ovviamente la spesa per il ripristino è di molto superiore alle nostre possibilità, ma si è deciso di collaborare alla ricostruzione con un contributo di 14 mila euro (VEDI ALL. PROG. 2).

 

1)   UNA MANO D’AIUTO – AMATRICE E POGGIO UMBRICCHIO

Aiutare le popolazioni residenti a rilanciare l’economia locale, per evitare lo spopolamento e l’abbandono delle piccole frazioni. Per raggiungere questo obiettivo intendiamo organizzare dei campi di lavoro nella zona di Amatrice e dintorni con basi a:

-      Sala di Rieti Km 42 da Amatrice

-      Poggio Umbricchio 20 km da Teramo Km 55 da Amatrice

Per ora è stato deliberato il contributo per la ristrutturazione del tetto della Base scout di Poggio Umbricchio, da utilizzare come una delle basi per la realizzazione dello progetto stesso, con un contributo di 6 mila euro (VEDI ALL. PROG. 3). I fondi per le attrezzature necessarie ai campi di lavoro si confida di raccoglierli in un secondo momento.

In estate, saranno organizzate mini-route (3/4 giorni) nel teramano e nel maceratese, con l’obiettivo di incontrare le popolazioni e sostenere l’economia locale.

 

Siamo davvero orgogliosi dei risultati che abbiamo raggiunto, espressione di segni concreti di generosità che sono il fondamento del nostro essere scout e cittadini, parte integrante del bene sociale del nostro paese.

 

Vorremmo ricordare infine che il risultato raggiunto è merito anche a tante altre forme di solidarietà, che provengono da singole persone o da realtà imprenditoriali, che hanno scelto il MASCI ed ECCOMI per poter aiutare chi nel bisogno e che ringraziamo per  la fiducia che ci hanno accordato.

 

Osiamo infine chiedere di fare un ultimo sforzo nella raccolta fondi, per ultimare in modo particolare il primo progetto “CENTRO DI AGGREGAZIONE PER I GIOVANI A VENAGRANDE” nonché sostenere le spese inerenti ai capi di lavoro del terzo progetto.

 

Grazie ancora a tutti per la solidarietà manifestata, il nostro impegno continua assieme a voi!

 

IL PRESIDENTE DI “ECCOMI”

Ciro Cirillo

 

LA PRESIDENTE NAZIONALE DEL MASCI

Sonia Mondin

 

 

ALLEGATI:

NR. 4 AL PRIMO PROGETTO

NR. 1 AL SECONDO PROGETTO

NR. 4 AL TERZO PROGETTO

 

                   

 Clicca per gli alltri allegati in PDF

Attualmente nessun contenuto è stato classificato con questo termine.