San Giorgio Interregionale 2018

Clicca sull' immagine per vedere il volantino...

Cortona città di origine Etrusca conserva ancora oggi le sue antiche mura. Suoi personaggi illustri a partire dal Rinascimento sono stati: Luca Signorelli, Beato Angelico, Pietro Berrettini e Gino Severini. I loro capolavori si possono ammirare al museo MAEC, al museo DIOCESANO e nelle varie chiese del centro storico. Cortona è anche protagonista nel libro best seller “Sotto il sole della Toscana” della scrittrice Francis Mayes, che passa parte dell’anno a Cortona nella sua villa Bramasole. Affascinante a Cortona  è l’atmosfera unica creata dalle opere di questi personaggi e dai luoghi del centro storico e del suggestivo paesaggio che la circonda. Un’ambiente familiare intimo con il quale si può instaurare da subito empatia. 

Visita il sito per ulteriori info

Carissimi,

                  è con grande piacere che tutte le Comunità della Toscana vi accoglieranno in occasione di questo “San Giorgio Interregionale”.

 Come si evince dalla “locandina”, abbiamo distinto l’evento in due momenti diversi:

 -          Il primo si ispira a Francesco che, alle Celle, ha spesso riposato nei suoi pellegrinaggi tra Assisi e la Verna;

 -          Il secondo ci riporta al trascorso storico della Città che ci ospita. Cortona fu una delle principali città etrusche della Toscana, affiancata da Chiusi ed Arezzo. Ci troviamo sui molti resti di una fiorente realtà della storia dell’Etruria antica.

 Oggi Cortona è una ridente cittadina della Toscana, forse priva delle antiche glorie, ma che dall’alto della sua collina ammira in lontananza la sagoma maestosa del Monte Amiata, abbraccia con lo sguardo tutta la Val di Chiana sottostante e strizza l’occhio al luccicare, sulla sinistra, delle acque del Lago Trasimeno.

Se la giornata sarà splendida (e perché non dovrebbe?), riempiremo senza dubbio i nostri occhi di tanta bellezza.

Scarica PDF